Torta cocco e lime con pan di Spagna di Iginio Massari

054

Il pan di Spagna per me ha il sapore del dolce della festa. Da piccola i dolci casalinghi non mancava mai. Erano in genere biscotti, crostate, torte di mele, comunque dolci che restavano buoni per due o tre  giorni . Semplici, perfetti per dare il buongiorno al mattino con una tazza di latte prima di correre a scuola  oppure accompagnare un succo di frutta per la merenda di metà pomeriggio.

Quando c’era un’occasione speciale come un compleanno, oppure avevamo ospiti a pranzo o cena era invece d’obbligo la torta classica con il pan di Spagna.  La decorazione seguiva le stagioni. Due grandi classici erano: in inverno ciliegine rosse candite e cedro, in primavera le fragole. Sui lati l’immancabile granella di nocciole o le lingue di gatto.

053

I pezzetti che avanzavano dal taglio del pan di Spagna erano messi da parte e mio padre approfittava per far “fare festa” anche al canarino che avevamo nella gabbietta vicino alla porta d’ingresso di casa.

Questo mese Caris del blog Cooking Planner mi ha dato l’occasione per rifare il “dolce delle feste” dopo tanti anni.

PicMonkey Collage

Oggi è stato particolarmente bello preparare questa torta. Il tempo fuori un po’ autunnale, di quello che ti invoglia a stare dentro ai fornelli, e ad aiutarmi, consigliarmi e tenermi compagnia Lia. La mia nipote speciale con cui condivido tantissimi bei ricordi e che più che una nipote considero una sorella.

Tra una risata, una pausa per il tè e una corsa alla salumeria del paese per prendere l’ingrediente mancante, di torte alla fine ne abbiamo fatte due. Una grande e una piccina che ho fotografato.

Un gusto particolarmente fresco e estivo questo abbinamento del lime al cocco.

063

Perfetta la ricetta di Iginio Massari per questa pasta dolce estremamente soffice e spugnosa creata in Spagna in occasione di un banchetto, nella metà del 1700,  dal cuoco genovese Giobatta Cabona . In suo onore, la base incredibilmente leggera della torta che preparò fu chiamata Pàte Génoise. In seguito la pasta venne lievemente semplificata e prese il nome di pan di Spagna per onorare la corte spagnola che ne aveva decretato la fortuna.

Il procedimento che ho usato è quello del pan di Spagna montato a freddo. Vi consiglio di leggervi il post di Caris che spiega i vari tipi di pan di Spagna in maniera molto dettagliata e chiara.

PicMonkey Collage1

Con questa ricetta partecipo all’ MTChallenge N. 47

MTC pan di spagna

Cosa ti occorre:

(dosi per una torta a tre strati del diametro di 20 cm + una torta piccola a quattro strati del diametro di 12 cm)

Per il pan di Spagna

  • 450 g di uova
  • 300 g di zucchero
  • 2 g di sale
  • 225 g di farina debole ( io ho usato quella di semola fine di grano duro rimacinata per pan di Spagna)
  • 75 g di fecola di patate
  • la scorza grattugiata di 1/2 limone

Per la bagna

  • 300 g di zucchero
  • 300 ml di acqua
  • 3 rametti di menta
  • il succo di 5 lime
  • 2 cucchiai di rum

Per la farcitura e decorazione

  • 500 ml di panna fresca da montare
  • 100 g di zucchero a velo
  • 50 g di cocco grattugiato
  • 1 vasetto di marmellata al limone (io lime e zenzero, regalo della mia amica!)
  • lime fresco per decorare

Come si fa:

Con il gancio a frusta fine monta le uova intere con lo zucchero e il sale. Dopo circa 5 minuti aggiungi la scorza di limone grattugiata. Monta per circa 20 minuti a velocità media (io sul Kenwood a velocità 3)

Setaccia la farina con la fecola e incorporala poco alla volta facendola cadere a pioggia. Mescola con movimenti dal basso verso l’alto  giusto per il tempo necessario a far bene amalgamare il composto. Ricordati che non va girato troppo per evitare che si formi glutine. Metti il composto negli stampi imburrati e leggermente infarinati (io ho usato 2 stampi piccoli da 12 cm con cui fare la tortina a quattro strati che ho fotografato + 3 stampi da 20 cm per la torta che ho poi portato alla cena con gli amici!). Fai cuocere a 180° a forno statico per circa 20 minuti. Fai raffreddare per qualche minuto e poi toglili dallo stampo.

Per la bagna porta ad ebollizione l’acqua con lo zucchero e i rametti di menta fino a ottenere un liquido della consistenza dello sciroppo. Lascia i rametti di menta in infusione fin quando lo sciroppo si è ben raffreddato.

Per la torta piccola, taglia le basi di pan di Spagna  in due orizzontalmente con un coltello a lama lunga. Inumidiscile bene con la bagna. Metti uno strato di marmellata, uno di chantilly preparata montando bene la panna con lo zucchero a velo. Cospargi di cocco grattugiato e continua così per gli altri strati. Copri con la crema anche i lati della torta. Decora con le fettine di lime, le foglioline di menta e un po’ di cocco grattugiato.

Per la torta grande, se usi come me tre teglie della stessa misura, basta pareggiare le basi ai bordi prima di farcirle.

 

 

 

 

 

 

 

 

  • Che bella la tua torta Sandra! E deve essere stato proprio piacevole prepararla a quattro mani.
    Ma lo sai che non ho mai assaggiato il lime?!? Vergogna eh… Potrei iniziare proprio con la tua torta 😉
    Un grande abbraccio!

    • Grazie Alice! Hai ragione, penso proprio che preparare un dolce in compagnia, in più in una giornata quasi autunnale è bellissimo! Il lime devi assolutamente assaggiarlo, ti conquisterà sicuramente….
      Un abbraccio anche a te 🙂

  • Pingback: Torta cocco e lime con pan di Spagna di Igino Massari | Ricetta ed ingredienti dei Foodblogger italiani()

  • caris

    Un post delizioso e sognante, molto romantico, che mi ha ricondotto a tanti pomeriggio con la mia nonna. Grazie! e veniamo a questa delicatezza fatta torta! Intanto la bagna conquista al primo sguardo: perché ha la forza di un cocktail messa poi su un pds che può venire solo esaltato da tali sapori 8la menta e il rum..incredibili) e poi la farcia con lime e cocco ne fanno il preludio perfetto all’estate! grazie infinite per questo tuo regalo!

    • Grazie a te Caris per aver proposto il pan di Spagna per la sfida di questo mese. Erano davvero anni che non lo preparavo, inoltre sia la tua spiegazione che la ricetta sono perfetti! Mi sa che d’ ora in poi il “dolce delle feste” lo preparerò più spesso…
      Grazie ancora

  • direi splendida, ricorda la festa e strizza l’occhio all’estate anche se mi descrivi una giornata uggiosa. Questo dolce parla di sole

    • grazie cara Lara! speriamo sia di buon auspicio per un bel lungo fine settimana di sole….:-)

  • Pingback: Torta cocco e lime con pan di Spagna di Iginio Massari | Ricetta ed ingredienti dei Foodblogger italiani()

  • Pingback: Payday loans()