Insalata di pollo e percoche con granita di pesca e zenzero

018In questo fine settimana, in cui il caldo torrido ha dato un po’ di tregua, sono tornata al rito del giretto al mercato del sabato mattina. La leggera pioggia sembrava aver accentuato ancora di più i profumi creando un forte contrasto tra l’odore autunnale di pioggia e quello estivo della frutta di stagione.

043

Dovete sapere che i banchetti della frutta e verdura hanno il potere di attirarmi come una calamita. Me li guardo tutti.  Sto ferma li in piedi mentre il mio sguardo passa da una cesta all’altra, osservo la disposizione che l’uno o l’altro fruttivendolo ha dato alla propria merce, apprezzandone i contrasti di colore e di forme. Pian pianino mi avvicino, seguendo la scia del profumo che arriva da quei pomodori rosso porpora, e poi da quelle pesche ancora quasi calde di sole. Poi mentalmente parte l’associazione con le varie ricette e infine il raptus dell’acquisto. In genere vado via dal mercato con una spesa che basterebbe a nutrire sei persone per una settimana. Peccato non ci siano nè le sei persone da sfamare, nè io riesca a mangiare tutti i giorni di fila a casa per un’intera settimana!PicMonkey Collage2

Tra gli acquisti fatti ho preso delle profumatissime pesche percoche. Dalla polpa bella soda, quasi gommosa, e particolarmente aromatica, sono molto diffuse come coltivazione in Campania, dove è tradizione lasciarle tagliate a pezzettoni a insaporire nel vino bianco e foglie di menta, per poi gustarle belle fredde a fine pasto.

Io, a parte adorarle macerate nel vino bianco, le trovo buonissime anche per la preparazione di molti piatti salati.

Oggi le ho usate per questa insalata di pollo: fresca, leggera e saporita. Ho aggiunto sopra qualche cucchiaino di granita fatta con pesca e zenzero che da quel tocco di freschezza in più. Ideale da mangiare a pranzo come piatto unico, oppure come antipasto in una cena dal menù più completo.

E anche questa ricetta va ad aggiungersi al filone estivo dei piatti freschi, veloci e gustosi.

Preparatevi ai prossimi, vado in vacanza solo tra quindici giorni…

011

Cosa ti occorre:

(dose per 2 persone)

  • 300 g filettini di pollo
  • 1 pesca percoca ben matura
  • 1 cucchiaio olio EVO
  • sale e pepe qb
  • una spruzzata di limone
  • un rametto di rosmarino

Per la granita di pesca:

  • 2 pesche gialle mature
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna
  • 1 cucchiaio di aceto di mele
  • 2 cucchiaini di zenzero grattugiato
  • 1 pizzico di sale

Come si fa:

  1. Prepara per prima cosa la granita: sbuccia le pesche e frullale aggiungendo un pizzico di sale, l’aceto di mele , lo zucchero, il peperoncino e i due cucchiaini di zenzero. E’ importante che le pesche siano belle mature e succose
  2. Versa la purea ottenuta in un contenitore e metti in freezer. Mescola ogni venti minuti con una forchetta fino a quando la granita non è pronta
  3. Arrostisci i filettini di pollo, falli intiepidire e tagliali a striscioline
  4. Condiscili con olio, sale, pepe,  limone e rosmarino tritato. Lasciali raffreddare completamente
  5. Servili con la pesca percoca tagliata a pezzettini condita con un po’ di limone, aggiungi sopra una cucchiaiata di granita, dell’altro rosmarino tritato e una macinata di pepe nero

PicMonkey Collage

  • Pingback: Insalata di pollo e percoche con granita di pesca e zenzero | Ricetta ed ingredienti dei Foodblogger italiani()

  • Ciao Sandra…ma che bella ricetta estiva! Ancora più gustosa se me la immagino mangiata in giardino, come suggerisci nelle tue belle foto! Un accostamento inusuale ma del quale mi sembra già di sentire la freschezza…mi sa che uno dei prossimi giorni la provo 😉
    Un abbraccio…e aspetto le prossime ricette, le ferie io le ho già finite!

    • taccuinodicucina

      Ciao!!! Caspita già finite le vacanze? Diciamo che è anche bello godersi la città mentre tutti gli altri sono via! nel tuo caso però non penso proprio Firenze si svuoti…anzi! Un abbraccio forte 🙂