Cake al mascarpone con crema di marroni

032

Anche se ultimamente ho fatto tanti dolci, oggi proprio non potevo non farne un altro. D’altronde è tradizione che per l’Epifania si riceva qualche dolciume in ricordo dei Re Magi che,  partiti da lontane terre d’oriente e seguendo la stella cometa, avevano portato i loro preziosi doni a Gesù Bambino proprio in questo giorno.

Nella tradizione popolare l’Epifania simboleggia la rinascita: proprio la notte del 6 Gennaio infatti,  si celebrava la rinascita della natura e la Befana rappresentava proprio madre natura ormai vecchia e stanca pronta ad essere bruciata per poter poi rinascere giovane e con nuove energie. La leggenda racconta che prima di morire la vecchina passasse di casa in casa a lasciare piccoli doni e dolci in modo da piantare simbolicamente i semi per la nuova rinascita.

Questo mio dolce invece ha origini francesi e la ricetta mi è stata concessa dopo tanta insistenza da Madame Claudette, un’ energica e simpatica signora che ci aveva ospitato per qualche  notte durante una piccola vacanza nell’Ardeche,  nella regione del Rodano, il cui frutto simbolo è la castagna.048

Avevamo fatto veramente fatica a trovare la splendida casa di Madame Claudette. Era un pomeriggio piovosissimo e per raggiungere la sua casa ci sarebbe tornata estremamente utile la stella cometa, visto che il navigatore in quell’area segnava solamente bosco, ovviamente di castagni!

Nel momento in cui avevamo quasi  perso la speranza di trovarla, dopo aver vagato in sentieri sterrati per un bel po’, finalmente avevamo intravisto da lontano le rassicuranti luci. La pioggia incessante ci aveva inzuppati completamente scaricando i bagagli e aprendo la porta la signora ci aveva guardato come si possono guardare due pellegrini smarriti dall’aspetto un po’ equivoco!

Giusto il tempo di asciugarci e cambiarci venivamo accolti nel suo salotto con una bella teiera di the caldo e questo cake che mi era sembrata una vera apparizione visto che avevamo saltato il pranzo!

Io me ne ero innamorata al primo boccone. L’impasto aveva una consistenza morbida al punto giusto e un’ aroma particolare. Inoltre la crema era deliziosa, fatta personalmente da lei con le castagne raccolte nel bosco vicino casa. Dopo i complimenti, la mia prima richiesta era stata quella di avere la ricetta. La risposta purtroppo era stata negativa… era una sua gelosa ricetta di famiglia!

I pochi giorni passati lì erano stati bellissimi, Claudette oltre a essere una perfetta padrona di casa era una gran conoscitrice del territorio. Ci aveva fatto scoprire degli angoli bellissimi, dei ristorantini intimi e gourmande, e ci aveva deliziato con le sue colazioni!

007

Il giorno della partenza nella busta con la ricevuta c’era anche una piccola grande sorpresa: un foglietto con scritta a mano la ricetta della “Cake marbrè à la crème de marrons”!

Ho ancora conservato il foglietto nella mia scatola delle ricette, e penso proprio mi perdonerà se oggi la pubblico qui. D’altronde la gioia delle bontà va condivisa….

Il mascarpone sostituito al burro dà all’impasto un gusto molto delicato e aromatico, esaltato anche dall’aggiunta della polvere di mandorle. La ricetta della crema di marroni non me l’aveva lasciata ma la mia dispensa ne ha ancora qualche squisita confezione comprata in Ardeche!

064

Cosa ti occorre:

  • 150 gr di farina
  • 50 gr di mandorle sbucciate e tritate finemente
  • 2 uova
  • 150 gr di mascarpone
  • la buccia grattugiata di un limone
  • 120 gr di zucchero
  • 1/2 bustina di lievito
  • 150 gr di crema di marroni
  • 1 pizzico di sale

Come si fa:

Mescola la farina con le mandorle tritate  (ridotte quasi in farina), il lievito e il pizzico di sale. In un altro recipiente sbatti le uova con lo zucchero fino a quando diventano chiare e spumose. Aggiungi il mascarpone e mescola fino a rendere il composto ben omogeneo. Aggiungi la buccia grattugiata del limone e il miscuglio di farine.

Metti la crema di marroni in una sac a poche (io ho usato un beccuccio grande ma per un effetto più marmorizzato puoi usare uno più piccolo)

Rivesti lo stampo (23cm X  12cm) con carta forno bagnata e strizzata e stendi qualche cucchiaiata del composto fino a coprire il fondo, aggiungi la la crema di marroni facendo uno zig zag, poi altro composto di uova e poi ancora uno zig zag di marroni. Concludi con il composto di uova.

Infornaa 180° per circa 40 minuti.

PicMonkey Collage

  • Loretta Marchetti

    Deve essere favolosa, grazie per averla condivisa, la voglio proprio provare…alla salute di Madame Claudette!
    Ti auguro un felice anno nuovo e ti mando un grande abbraccio
    Loretta

    • Cara Loretta, si vale proprio la pena, é gustosissima!!
      Un grande augurio anche a te per uno splendido 2014, ti abbraccio forte
      Sandra

  • Chiara Setti

    Ciao Sandra, pensi che posso sostituire alla crema di marroni della marmellata? Ho del mascarpone in frigo e vorrei farla oggi ma non ho la crema….
    Sembra deliziosa!!! Un abbraccio

    • Chiara!!!! Mi spiace ho visto il commento solo ora… mi deve essere andato in tilt il sistema che mi avvisa!!! Il mascarpone sarà scaduto?! Comunque sì, puoi sostituire la marmellata perchè la consistenza è molto simile. Scusa per non aver visto in tempo la tua domanda…;-(

      • Chiara Setti

        Cara Sandra non ti preoccupare, alla fine sono andata al super (sante aperture domenicali.. 🙂 ) e ho comprato la crema di marroni….la cake è deliziosa, davvero soffice anche dopo 2 giorni!!
        Adesso voglio provarla anche con la marmellata! un bacione e buona giornata

        • Sono contenta :-)) In effetti anche con la marmellata deve essere buona… tipo ai frutti di bosco, poi messi anche sopra… gnam!

  • Debora

    Ciao Sandra,
    E veramente deliziosa…l’Ho provata oggi e i miei ospiti l’hanno divorata.
    Grazie per aver condiviso con noi questo piccolo “tesoro”

    • Ciao Debora,
      sono davvero felice ti sia piaciuta! E’ bello condividere le belle cose …:-)
      Buona giornata!
      Sandra

  • Pingback: Come appagare tutti i sensi in un fine settimana…io ci sono riuscita all’Urbino Resort! | Food Blogger Mania()

  • Pingback: Come appagare tutti i sensi in un fine settimana...io ci sono riuscita all'Urbino Resort! - Taccuino di Cucina()